SAI COSA E’ IL PALO SANTO?

Le cose che devi sapere sul Palo Santo ma che nessuno ti ha mai detto prima:

1) La Bursera graveolens, nota come Palo Santo è un albero tropicale presente nel Sud-America e nelle isole Galapagos. Il nome Palo Santo deriva da una particolarità legata alla sua fioritura, che avviene nei giorni prossimi al Natale e significa “Legno Sacro”.

2) La produzione di Palo Santo avviene nel pieno rispetto dell’albero e dell’ambiente perché sono impiegati solo rami di Palo Santo già caduti a terra e seccati in maniera naturale per un periodo che varia dai 4 ai 10 anni.

3) Il suo caratteristico odore deriva da alcuni tipi di mucillagine che ricoprono il legno una volta che è caduto a terra inducendo una fermentazione naturale.

4) Il Palo Santo è considerata una pianta magica, mistica, rara, sacra e unica. Il suo legno fragrante è ritenuto altamente spirituale da sciamani e guaritori ed è stato usato nei riti sacri e in quelli di purificazione per migliaia di anni dai popoli nativi del Sudamerica.

5) Secondo la tradizione questo tipo di incenso naturale è impiegato per contrastare e trasmutare le energie negative di ambienti o generate da pensieri pesanti delle persone. Queste energie negative ovviamente possono condurre a stati di malessere fisici e psicologici che variano da persona a persona.

6) Per alcune popolazioni del Sud America il Palo Santo protegge adulti e neonati dal malocchio creando una barriera protettiva che contrasta queste energie.

 

7) Il Palo Santo è utilizzato tantissimo anche per purificare l’ambiente domestico ed è ottimo per allontanare le zanzare nel loro pieno rispetto. A questo scopo è bene fumigare gli indumenti prima di indossarli.

8) Nelle tribù native è utilizzata anche la resina di Palo Santo sia per curare la ferita ombelicale dei neonati sia per curare mal di denti e carie. Il liquido che fuoriesce dall’incisione della corteccia invece è utilizzato per curare la micosi della cute.

9) Il Palo Santo è impiegato anche per la preparazioni di alcune tisane che hanno lo scopo di curare i dolori dello stomaco, i problemi intestinali e alle vie urinarie. E’ spesso utilizzato per curare disturbi psicosomatici e dell’umore.

10) Si ritiene che il Palo Santo agisca anche a livello del 5° Chakra o Chakra della Gola. Viene difatti usato per alleviare malanni alle vie respiratorie come tosse e raffreddore, allergie, ma anche per gli attacchi d’asma.

10) L’olio di Palo Santo è utilizzato nei massaggi per attenuare i dolori muscolari, articolari e reumatici.

11) Molti sciamani utilizzano questo incenso naturale con lo scopo di favorire l’alterazione del proprio stato di coscienza per viaggiare nelle altre dimensioni. Questo viaggio detto “sciamanico” ha lo scopo di scacciare malattie, energie parassitarie, recuperare l’anima del paziente e accompagnare eventuali defunti verso la luce.

12) Importante, in Sud-America esistono numerosi alberi noti come Palo Santo, oltre alla Bursera graveolens si può trovare anche la Triplaris americana, l’Amelanchier ovalis, la Bulnesia sarmientoi.
Per questo motivo è importante verificare che i prodotti siano stati ottenuti dall’utilizzo dalla Bursera graveolens.