GEOMANZIA

La geomanzia è una delle più antiche arti divinatorie le cui origini si perdono nell’alba dei tempi. Il suo nome deriva da due parole greche, gé (terra) e mantéia (divinazione), pertanto il significato letterale è “divinazione con la terra”. Alcune fonti sostengono che la Geomanzia abbia avuto origine nell’Asia centrale dove gli sciamani del luogo la utilizzavano per prevedere il futuro e conoscere il destino di una persona. Questa pratica antica è stata portata in Europa dagli arabi dove ha avuto una grande diffusione dopo il Rinascimento.
La Geomanzia si struttura su sedici figure che si ottengono attraverso dei segni tracciati in modo istintivo dal consultante. In antichità questi segni venivano tracciati sulla terra utilizzando un bastone. Nel tempo questo metodo è stato sostituito con l’utilizzo di carta e penna.
Le figure geomantiche sono dei veri e propri archetipi, esattamente come le rune o i tarocchi e possono aiutarci a ricevere messaggi preziosi dal mondo dello spirito. Ogni figura ha delle caratteristiche, delle vibrazioni e dei significati specifici che aiutano il divinante a ricevere la “visione”.
Ogni figura geomantica è composta da quattro parti che vengono associate al corpo umano: testa, cuore, ventre e piedi. A seconda di come sono composte queste parti si otterrà un simbolo, un archetipo, in grado di comunicarci subito qualcosa a livello intuitivo.
Le figure geomantiche sono legate ai quattro elementi, pertanto troviamo quattro figure legate all’elemento fuoco, quattro figure legate all’elemento acqua, quattro per l’elemento aria e quattro per l’elemento terra. Possiamo dire che questi simboli sono il modo in cui gli spiriti degli elementi entrano in contatto con lo Sciamano e comunicano con lui.
Vuoi intraprendere un vero e proprio percorso sciamanico? Visita: https://giosuestavros.it/video-corsi/
—————————————————————–
Seguici sul nostro canale Telegram. Un luogo libero dove anche tu puoi dire la tua : https://t.me/ilviaggiosciamanico
Per acquistare i nostri libri: https://amzn.to/2NeI4UB
—————————————————————–